06 giugno 2005 - GAZZETTA DI PARMA
 
 
 

 

Estratto
 
 

Al Palio di San Secondo la contrada del sindaco Bernardini incassa la quarta vittoria: il suo cavaliere, in sella ad Evita, ha centrato tutti i dodici anelli. Il diretto rivale Veneri ne ha mancato solo uno

 
La TrinitÓ centra il poker

Sfiora il colpaccio la Prevostura, ma Vannozzi non perdona


SAN SECONDO La contrada della TrinitÓ cosÝ chiamata dal nome della Confraternita della Redenzione degli schiavi o della santissima TrinitÓ, fondata dal conte e marchese Scipione I Rossi e dalla contessa Maria Rangoni sua consorte si Ŕ aggiudicata la sedicesima edizione del Palio di San Secondo organizzato dall'omonima associazione, col patrocinio di Comune, Provincia e Regione ed il sostegno di vari sponsor privati. Una vittoria arrivata grazie alla superlativa prestazione del cavaliere Alessandro Vannozzi, giÓ vincitore con gli stessi colori biancorossi della TrinitÓ nel 2000 e nel 2001, che nell'antico gioco della quintana ha centrato tutti i 12 anelli disponibili in sella ad Evita, una cavalla argentina di 12 anni. Il trionfo Ŕ arrivato dopo tre giorni di grandi festeggiamenti che hanno richiamato, come ogni anno, migliaia di persone, almeno ventimila secondo le prime stime. Una ź tre giorni ╗ di festeggiamenti fra rievocazioni, banchetti, cortei storici, cerimonie  religiose voluti per ricordare i festeggiamenti avvenuti nel 1523 in onore delle nozze del conte di San Secondo Pier Maria III de' Rossi e Camilla Gonzaga. Ancora una volta l'evento ha coinvolto l'intero paese che Ŕ sceso in campo con un  migliaio di figuranti. La festa ha avuto nella disputa del Palium Sancti Secundi, nell'antico gioco della quintana, il suo momento culminante. I sei cavalieri rappresentanti le contrade Buregh di Minen, Castell'Aicardi, Dragonda, Grillo,  Prevostura e TrinitÓ sono stati chiamati ad una dura prova per centrare, con tre giri a testa, il maggior numero di anelli ( di appena 4 centimetri di diametro, i pi ¨ piccoli in Italia) nel pi ¨ breve tempo possibile. Quest'anno il gioco, reso ancora  pi ¨ difficile dal vento, Ŕ stato molto spettacolare e ha visto i cavalieri toscani Luca Veneri ( Prevostura) e Alessandro Vannozzi ( TrinitÓ) darsi battaglia fino all'ultimo. Alla fine l'ha spuntata Vannozzi che non ha sbagliato un solo colpo, avendo la meglio su un ottimo Veneri che ha fallito un solo anello.
   Ma in questo gioco anche un anello pu˛ essere determinante. Lo sanno i contradaioli della Prevostura, che si Ŕ aggiudicata il Palio solo nel 1994, per i quali la vittoria pareva vicinissima. Comprensibile la loro delusione a cui si Ŕ contrapposta la gioia della TrinitÓ che ha alzato il cielo il Palio dipinto da Vinicio Bandini: salgono a quattro le affermazioni, dopo quelle del 1998, 2000 e 2001.
   Per la prima volta Ŕ sceso in campo anche un cavaliere di San Secondo, il giovanissimo Andrea Fornari ( Castell'Aicardi), che ha centrato 7 anelli ( quarto classificato assoluto).
   Un debutto, per lui, assolutamente soddisfacente e accompagnato da grandi applausi.
Paolo Panni

 


APPLAUSI PER IL GIOVANE DEL PAESE

 Andrea Fornari, debutto con brio


SAN SECONDO Per il sindaco Roberto Bernardini quella di ieri Ŕ stata una doppia soddisfazione. Il primo cittadino da sempre indossa infatti i colori della TrinitÓ che ieri, per la quarta volta, si Ŕ aggiudicata il Palio. Bernardini ha parlato di ź vittoria del paese ╗ , sottolineando il successo che la manifestazione ha avuto richiamando ancora una volta migliaia di persone ed ha auspicato che l'evento possa continuare a crescere sempre pi ¨ . Soddisfazione anche da parte del cavaliere Alessandro Vannozzi, ancora una volta eccellente al  gioco delle quintana, che nelle due precedenti edizioni aveva perso solo perchŔ aveva superato il tempo massimo previsto.
   ź Ho cercato di spingere   ha detto Alessandro poco dopo aver disputato il palio per migliorare i tempi e sono contento di avercela fatta. Questo Ŕ sempre un gioco molto  difficile per la dimensione ridotta degli anelli ed inoltre c'erano cavalieri molto forti, come Luca Veneri e Fabio Massimo che hanno lottato fino all'ultimo ╗ . Lo stesso Vannozzi, a lungo festeggiato dalla TrinitÓ, ha infine rivolto i propri complimenti al cavaliere locale Andrea Fornari ( Castell'Aicardi) che, al suo debutto in questa manifestazione, ha dimostrato grinta e classe da vendere ed ha pronosticato per lui un futuro ricco di soddisfazioni. Moltissimi applausi che ieri si sono sentiti a San Secondo erano proprio per lui.

 

 

Corte dei Rossi